Portrait

Il ritratto, come disse una volta Toni Thorimbert, è l’incontro di due anime.

Questo a significare che nel ritratto, salvo che non ci sia una commissione o un’indea commerciale dietro, non importano le pose, le espressioni forzate, i set preparati. Il ritratto, quello puro, nasce da un incontro di sguardi tra il fotografo e chi si ha davanti. Non lo si vede, ma ci deve essere un come filo che connette le essenze dei due attori sulla scena, quello che gli inglesi chiamano feeling.

Un buon ritratto nasce nel momento in cui ognuno dà all’altro qualcosa di sé.

Share..Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on TumblrShare on VK