Ex manicomio infantile

“LA RIVENDICAZIONE DELLA DIGNITA’ UMANA VIOLATA IN NOME DELLA SCIENZA”
La struttura  è ormai fatiscente; i muri, se solo potessero parlare, urlerebbero tutto l’orrore subito dai piccoli ospiti.
Non riporterò nessuna delle sevizie di cui ho avuto notizia… tacerò i metodi correttivi inflitti negli anni ’60 e ’70 ai quei poveri bambini definiti dal personale medico “Ineducabili”. Sono stati a dir poco disumani, degni di un vero e proprio Lager.
L’Italia è venuta a conoscenza di tali orrori grazie ad un articolo di giornale corredato da una foto, in particoalre, in cui il soggetto principale era una bambina. La piccola legata ad un letto maledetto, con le braccia in croce come quelle di Gesù, e con gli occhi colmi di terrore e allo stesso tempo di un’infinita tenerezza.
Processo ad un psichiatra– rivendicazione della dignità umana
Alberto Papuzzi, noto giornalista italiano, pubblicò nel 1977 un libro intitolato “Portami su quello che canta”. Si tratta di un’accurata indagine e precisa descrizione delle umiliazioni e torture inflitte ai suoi piccoli pazienti dal dottor Coda, soprannominato “l’elettricista”, per via della facilità con cui prescriveva l’elettroshok.
Riporto un brano dal testo:

<A domanda risponde>”il Coda disse: chiamatemi quell’ammalato”. Il capo infermiere mi ordinò di andare dall’ammalato..Ricordo che disse: “portami su quello che canta”. Non sono in grado di precisare per quale ragione il paziente fosse ricoverato.
“Poi nel reparto arrivava il professore,con gli assistenti e con gli infermieri e la cassettina di legno luicido -43 cm per 37 per 17-e cominciava la cerimonia pubblica, perchè doveva essere esemplare e avere l’effetto di moltiplicare la sofferenza, fisica e morale alimentando angoscia in quelle povere ossa, accartocciate sui letti.
Giorgio Coda, il Direttore dell’ex manicomio fu processato nel 1974, con il risultato di solamente 5 anni di interdizione alla professione medica, al pagamento delle spese processuali e altri 5 anni di detenzione.
Nel 1977 “Prima Linea”, l’organizzazione terroristica di estrema sinistra ferisce gambizzando Giorgio Coda.

 

https://www.youtube.com/watch?v=q5BG-V9i5qk

Share..Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on TumblrShare on VK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*